Consumo di suolo, consumo di ambiente?

Scopriamo il suolo e il paesaggio del Veneto



A Villa dei Vescovi il 25 settembre si inaugura il ciclo di incontri di formazione in presenza per docenti e dirigenti di ogni ordine e grado di scuola. Gli incontri sono a ingresso libero e prevedono la consegna di un attestato valido per l'esonero al servizio.

Al via i seminari in presenza, parte del più ampio percorso di formazione gratuita che il FAI ha pensato per gli insegnanti e che, per l’anno scolastico 2015/2016 prevede anche la possibilità di personalizzare il proprio aggiornamento attraverso una piattaforma fruibile gratuitamente (on line a metà ottobre).
Un anno che si apre alla scoperta del suolo quale preziosa risorsa da conoscere e tutelare ed elemento di ricchezza del paesaggio italiano. Con l’aiuto di relatori di spicco conosceremo la storia e l’evoluzione del suolo italiano e capiremo come sviluppare attività educative indirizzate alla sua difesa.

Per il primo incontro a Villa dei Vescovi sarà il prof. Tiziano Tempesta del Dipartimento Territorio e Sistemi Agroforestali dell’Università degli studi di Padova a portarci a riflettere sulla relazione tra il consumo del suolo e il consumo dell’ambiente perché, come riporta lo stesso professore in un articolo da lui pubblicato, “per avere una visione più articolata e complessiva dei problemi connessi alla sottrazione di suolo al settore primario o all’ambiente naturale bisogna innanzitutto considerare che il suolo non è un puro supporto fisico delle attività antropiche e dell’ambiente naturale. Si tratta, al contrario, di un ecosistema complesso in continua evoluzione che sostiene i processi che sono alla base della vita sulla terra”.

Quando si parla di consumo del suolo si intende una trasformazione delle superfici naturali o agricole che ne comporta l’impermeabilizzazione per la realizzazione di costruzioni e infrastrutture. Il processo antropico è di natura irreversibile e porta a un depauperamento della risorsa suolo ma - come prosegue il prof. Tempesta - “il consumo è cosa diversa dal cambio d’uso e, in particolare, dalla sottrazione di suoli all’agricoltura, anche se normalmente si tende ad assimilare i due concetti. Ad esempio, l’ampliamento di un fabbricato esistente non comporta sottrazione di aree all’agricoltura, ma può comportare parimenti fenomeni di consumo di suolo poiché riduce la capacità del suolo di immagazzinare acqua o di depurarla. La realizzazione di un’area verde comporta sottrazione, ma solo limitatamente consumo di suolo. Un ulteriore elemento importante da chiarire è la differenza sostanziale esistente tra consumo e spreco. Il consumo di suolo non può essere considerato un male in sé poiché non ci può essere miglioramento del benessere della popolazione senza la realizzazione di abitazioni, insediamenti produttivi e infrastrutture, ecc. Il problema sorge quando il consumo di suolo sia eccessivo rispetto ai reali fabbisogni della popolazione attuale e delle generazioni future”.


» Scarica il programma

» Per informazioni: servizieducativi@fondoambiente.it, numero verde: 800501303


Scopri i prossimi appuntamenti del FAI sul tema del paesaggio » clicca qui

 

Vai all'archivio delle news

FAI PER L'ITALIA. SOSTIENICI.



ARTICOLI CORRELATI

Partecipa al Torneo del paesaggio

Un'esperienza di alto valore...

Partecipa al Torneo Fino al 10 dicembre è possibile partecipare alla gara di cultura... » Leggi

L'importanza di progettare l'uscita didattica

Incontro di formazione per docenti...

Uscite didattiche FAI – Fondo Ambiente Italiano e Fondazione Italia Patria della... » Leggi

Le Saline aprono le porte ai docenti

La raccolta del sale e l'opera...

Le Saline e i docenti Incontro di formazione per docenti e dirigenti per scoprire il... » Leggi

Libriamoci!

Giornate di lettura nelle scuole

Libriamoci! Dal 23 al 28 ottobre torna in tutta Italia Libriamoci. Giornate... » Leggi

Vincitori Premio Scegli l'Italia 2017

II edizione

Premio Scegli l'Italia Premiati i docenti "Ambasciatori di bellezza" con un fantastico... » Leggi

Missione: paesaggio

L'articolo 9 della Costituzione

Concorsi nazionali FAI

scuola infanzia, primaria e secondaria

Formazione

per dirigenti e docenti

Mattinate FAI d'Inverno

una visita a misura di studente

Seguici su Facebook Instagram

Scegli l'Italia

FAI per tutti

Bartolomeo

Apprendisti Ciceroni FAI

IL FAI SUGGERISCE una proposta di gita