Le scuole con il FAI per Arquata del Tronto (AP)

Speciale raccolta fondi per il restauro dell' Oratorio della Madonna del Sole



Le scuole aiutano il FAI nella raccolta fondi destinata al restauro dell'Oratorio della Madonna del Sole, gravemente danneggiato dal terremoto che lo scorso agosto ha colpito l'Italia centrale.

Il plesso Ippolito Nievo dell'Istituto Comprensivo di via Boccioni in Roma e il Liceo Cesare Beccaria di Milano si sono distinti in una gara di solidarietà per aiutare il FAI nel progetto di intervento per restituire ai cittadini di Capodacqua, vicino ad Arquata del Tronto, l'Oratorio della Madonna del Sole. Grazie al loro impegno hanno raccolto tremiladuecento euro, che saranno utilizzate per il restauro del bene.

La terribile scossa del 24 agosto 2016 ha infatti devastato questo piccolo, meraviglioso tempio a pianta ottagonale del 1500, che la tradizione attribuisce al genio di Cola d'Amatrice. La facciata principale e la cornice del rosone sono semi-crollate e sono stati lesionati anche gli interni, con i loro affreschi: l'Assunzione della Vergine tra gli apostoli e la Madonna del Sole (1523), attribuita a un discepolo di Carlo Crivelli.

In occasione della Notte Nazionale dei Licei Classici, il dirigente professor Michele Monopoli del Liceo Cesare Beccaria di Milano ha consegnato al FAI la somma raccolta, accompagnando il suo gesto da queste parole “…la comunità scolastica del Liceo Beccaria ha voluto esprimere la Sua attenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale del Paese e sottolineare la necessità di restituire alle comunità locali, colpite dal terremoto, i luoghi simbolo della loro storia e della loro identità”.

Il plesso Ippolito Nievo dell'Istituto Comprensivo di via Boccioni di Roma ha invece deciso di devolvere i fondi raccolti organizzando un mercatino. “Abbiamo realizzato, con l'aiuto dei genitori, oggetti di grande raffinatezza e utilità. Anche i bambini delle elementari - spiega l'insegnante d'arte Carla Panaioli, deus ex machina dell'iniziativa - sono stati coinvolti e hanno lavorato con gli alunni delle medie con grande fantasia e creatività. L'insieme di energie e operosità degli alunni, il coordinamento degli insegnanti e genitori, l'apertura al territorio di strutture e associazioni, hanno fatto sì che tutto questo si realizzasse in soli 10 giorni”.

Il FAI ringrazia studenti, insegnanti e genitori per aver reso possibile un restauro, che vuole essere un piccolo passo per il recupero dell'identità perduta del borgo di Capodacqua.

Servono ancora 300.000 euro per portare a termine l'opera di restauro: il FAI lancia un appello a tutte le scuole italiane affinché seguano questi esempi virtuosi, basta un piccolo contributo per restituire agli abitanti di Capodacqua il loro monumento più amato.   

Vai all'archivio delle news

FAI PER L'ITALIA. SOSTIENICI.



ARTICOLI CORRELATI

Formazione online

Per docenti e dirigenti scolastici

Formazione online Cittadinanza e Costituzione, tutela e valorizzazione del nostro... » Leggi

Il FAI apre le porte agli studenti

Grande successo delle Mattinate...

Il FAI apre le porte agli studenti Una settimana dedicata agli studenti delle scuole italiane, ai... » Leggi

Premio Speciale Topolino 2017

Concorso FAImaps

Topolino Anche quest'anno in palio il “Premio Speciale TOPOLINO” riservato... » Leggi

Un gioiello d'arte da ricoprire

Villa Necchi Campiglio

Villa Necchi Una residenza circondata da un silenzioso giardino nel centro... » Leggi

Partecipa al Torneo del paesaggio

Un'esperienza di alto valore...

Partecipa al Torneo Fino al 10 dicembre è possibile partecipare alla gara di cultura... » Leggi

Missione: paesaggio

L'articolo 9 della Costituzione

Concorsi nazionali FAI

scuola infanzia, primaria e secondaria

Formazione

per dirigenti e docenti

Carta del docente con il FAI

Acquista il kit

Seguici su Facebook Instagram

Scegli l'Italia

FAI per tutti

Bartolomeo

Apprendisti Ciceroni FAI

IL FAI SUGGERISCE una proposta di gita